Studio Odontoiatrico Dr. Andrea Cinquerrui
Master II livello "Riabilitazione Orali Complesse"
Ordine dei Medici di Catania nr. 1128

  • DENTISTI
  • igiene dei denti
  • odontoiatria
  • chirurgia estetica
  • cura e igiene dei denti

GNATOLOGIA

L’uomo mantiene la stazione eretta e l’equilibrio, grazie all’acquisizione istantanea di numerose informazioni da parte del nostro organismo; l’apparato oculo-motore (vista), l’apparato vestibolare (labirinto), l’apparato propriocettivo (muscoli e recettori specifici) determinano le “correzioni” infinitesimali necessarie a “compensare” le perturbazioni sull’equilibrio derivanti dall’ambiente esterno.

La mandibola è guidata nei suoi movimenti dalla posizione dei denti e dall’articolazione temporo-mandibolare. I muscoli eseguono questa funzione collegando la mandibola direttamente al cranio e indirettamente alla colonna cervicale. La colonna cervicale partecipa in maniera rilevante al controllo posturale del corpo. L’articolazione della mandibola è collegata alle strutture anatomiche che trasmettono i suoni al cervello, alle ossa del cranio, condizionandone i suoi movimenti.

La Gnatologia è quella disciplina odontoiatrica che si occupa dell’equilibrio e della salute dell’apparato masticatorio, che è composto dai denti, dai muscoli e dall’articolazione temporo-mandibolare (ATM).

I disturbi temporo-mandibolari, conosciuti anche come Disfunzione Cranio-Cervico-Mandibolare, si presentano con tre sintomi caratteristici (rumori e dolori alle ATM e difficoltà alla masticazione e all’apertura della bocca) e con altri sintomi più ingannevoli (mal di testa, dolori al viso e al collo, sensazione di orecchio tappato etc…). Non bisogna sottovalutare questa malattia perché, se trascurata può compromettere notevolmente la qualità di vita del paziente: per questo è così importante intervenire precocemente identificando i fattori di rischio ed educare il paziente ad un corretto uso dell’apparato masticatorio. IMPORTANTE: bisogna sapere che al digrignamento notturno dei denti e al russamento può essere associata una patologia talvolta molto grave, l’apnea ostruttiva del sonno.

La visita gnatologica presso lo studio si svolge in due fasi. La prima, colloquiale, serve a conoscere la storia clinica dei sintomi (come e quando si presentano, da quanto tempo etc…) e ad identificare i fattori di rischio (digrignamento dei denti, stress acuto, lassità dei legamenti, precedenti traumi etc…). La seconda, d’ispezione clinica, serve a valutare lo stato di salute e il funzionamento di denti, muscoli ed articolazioni. Dopo l’attenta e approfondita visita gnatologica, se non sono necessarie ulteriori indagini diagnostiche, lo gnatologo è di solito in grado di formulare la diagnosi ed impostare il percorso terapeutico. La terapia prevede diverse regole comportamentali da seguire scrupolosamente: molto spesso infatti il paziente, senza nemmeno esserne consapevole, digrigna o serra i denti, e compie altri piccoli ed apparentemente insignificanti gesti quotidiani che però stancano sia i muscoli che le articolazioni. Insieme alla terapia comportamentale, quando necessario, viene consigliato il bite, che verrà poi controllato e seguito nel tempo. Inoltre è possibile che venga suggerito al paziente di effettuare un percorso parallelo con Fisioterapista, Osteopata, Logopedista, Psicologo o qualunque altra figura sanitaria necessaria.
CINQUERRUI STUDIO DENTISTICO | 52, Via Ammiraglio Caracciolo - 95123 Catania (CT) | P.I. 05121200876 | Tel. 095 6785707   - Cell. 340 9716910 | psodontoiatrico@gmail.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy